MATTEO BOLOGNESI E LA FAMIGLIA

Spada

Io sono Matteo, figlio di Franco Bolognesi ed Annamaria Spada. Dopo la laurea in Scienze Agrarie, ho scelto di fare l’agricoltore ed ho maturato il progetto di aprire Monte Spada all’ospitalità e al dialogo con il territorio.

Contestualmente mi sono formato come operatore Shiatsu, Pranoterapeuta e Master in PNL umanistica. Quando la campagna e i suoi ritmi lo permettono, amo ballare e studiare il Tango Argentino.

Sono convinto che oggi l’agricoltura possa rappresentare molto di più della sola dimensione produttiva. Per questo, Monte Spada intende assumere i connotati di un’aula “a cielo aperto” dove si possa apprendere, attraverso l’esperienza, tutto quello che riguarda la cultura del territorio. Un territorio in cui l’agricoltore, il lavoro e la natura si possano incontrare come in un Tango, dove dall’incontro fra i ballerini, i musicisti e la musica nascono armonia, bellezza e il rispetto per qualcosa che ci accomuna e comprende.

Il “ballo” silenzioso di Monte Spada ha come protagonisti l’amore per le produzioni biologiche e tipiche, la tutela del paesaggio, la cura del benessere, la ricerca del collegamento tra cibo, tradizione e innovazione. Tutto questo è ciò che amo chiamare, in una parola, Agri Culture.

Matteo Bolognesi - lavanda a Monte Spada
Monte Spada foto storica

LA STORIA DI

Monte Spada

Monte Spada è una dimora storica, presso le cui terre la presenza della famiglia Spada è documentata dal 1478 in località Farneto e dal 1724 presso la confinante località Monte. Verosimilmente, Monte Spada in origine era una casa-torre medievale.

Nel XVI secolo, i fratelli Orazio e Paolo Spada del ramo afferente al podere Quarneto inaugurarono un percorso di affermazione del casato, che porterà la famiglia ad esercitare molta influenza nella vita politica ed economica del tempo, che culminerà con la nomina a Cardinale di Bernardino Spada (1594 -1661).

Testimonianza tangibile del potere che fu esercitato dalla famiglia Spada è Palazzo Spada, prossimo a Campo dei Fiori a Roma, oggi sede del Consiglio di Stato.