Il farro dicocco è uno degli antichi genitori del grano.
Ottenuto dalla piccola coltivazione aziendale biologica, il farro viene sbramato, cioè privato delle glumelle, le bratteole di consistenza membranosa che avvolgono il chicco e si distaccano da esso mediante un’azione meccanica. Da questa lavorazione si ottiene farro decorticato e lolla, l’insieme delle glume e glumelle. Similmente a quanto avviene per il riso.
Integrale (non perlato), lavorato in piccoli lotti e selezionato per il chicco grande, cuoce in circa 20 minuti, senza ammollo e senza rinunciare alla fibra del tegumento del chicco.
Insalate: cuocere in acqua salata e raffreddare a termine cottura.
Farrotti: cucinare come fareste per un risotto, cuocere per 15 minuti, interrompere la cottura e lasciare riposare per almeno mezz’ora a fuoco spento. Durante il riposo il farro rilascia una parte di amido che conferisce la consistenza cremosa al farrotto. Ultimare la cottura e insaporire prima di servire.

Ingredienti: Farro decorticato